Hai voglia di concederti qualche giorno di vacanza? Approfitta della Pasqua 2018 e parti alla volta di alcune delle più belle località dell’Europa.

Centinaia, forse migliaia: le mete turistiche del Vecchio Continente sono decisamente numerosissime, e districarsi tra le tante opportunità è spesso difficilissimo.

Fughe di Lusso ha scelto per te tre mete della Pasqua 2018 in Europa che ti permetteranno di ammirare scenari unici, panorami da sogno e di conoscere culture e tradizioni nuove. Pronto a partire?

Pasqua 2018 ad Albarracín

Albarracín

Albarracín, il piccolo borgo nascosto nell’Aragona

Ci troviamo in Aragona, nella Spagna centrale, ed è qui che si trova il piccolo borgo di Albarracín, mille abitanti a quasi 1.200 metri di altezza.

Un borgo apparentemente come molti altri ma che si veste delle luci e dei colori di una terra straordinaria, quasi sdraiato su un colle, attraversato da vicoli e stradine impervie.

Albarracín è il volto della Spagna più autentica e tradizionale, circondato da una antica cinta muraria e arricchito da palazzi e chiese in pietra viva, che danno a tutto l’abitato un tono ocra che, soprattutto al tramonto, rende la città ancora più bella.

Pasqua 2018 a Grenoble

Grenoble

Grenoble, la “capitale alpina” è in Francia

La capitale del Delfinato, ma anche la città che vive ai piedi delle Alpi, tanto da guadagnarsi il soprannome di “capitale alpina”.

Grenoble è la Francia più tranquilla e rilassata, lontana dal caos di Parigi o dal fragore delle onde di Marsiglia, ed è una città antichissima ma dal volto sempre più moderno, accogliente e “glorioso”, come gli anni del suo sviluppo.

Visitare Grenoble significa prendere la sua funivia e ammirarla dall’altro, pasteggiare con il gratin dauphinois e passeggiare tra le belle boutiques del centro.

Pasqua 2018 a Rothenburg ob der Tauber

Rothenburg

Rothenburg ob der Tauber, la Baviera autentica

La città tedesca che sembra uscita da un racconto di fiabe del Medioevo. È Rothenburg ob der Tauber, o più semplicemente Rothenburg, che si trova nell’Alta Baviera.

Costruita forse a partire dal X secolo, la città ha mantenuto intatto il suo patrimonio storico (nonostante i danneggiamenti della Seconda guerra mondiale), preservando gioielli come la Galgentor, la Marksturm e il Plönlein, il punto più fotografato del borgo.

Svetta al centro di Rothenburg, città dai mille angoli fioriti e dai negozi tradizionali, l’enorme Chiesa parrocchiale di San Giacomo, capolavoro gotico dalle cui torri campanarie si può ammirare tutto il verdissimo panorama circostante.

Commenti